Ginecomastia

La ginecomastia è un termine medico che deriva dal greco e indica la presenza di un “seno maschile”. È un fenomeno di cui si discute raramente, nonostante interessi il 40-60% degli uomini. Sebbene a volte il problema possa essere causato dall’assunzione di alcuni farmaci o dalla presenza di problemi medici, l’origine è nella maggior parte dei casi sconosciuta.

La chirurgia estetica offre un valido supporto qualora la persona interessata viva questa situazione come problematica o come motivo di profonda insicurezza.

Procedura

Non di rado, il seno è costituito da puro tessuto adiposo e la causa di tale composizione non è un’iperplasia della ghiandola mammaria. In questi casi, la liposuzione può offrire un’efficace soluzione per il rimodellamento del petto maschile.

Il primo passo dell’operazione consiste nella preparazione delle zone interessate alla liposuzione tramite anestesia locale tumescente. Si inietta uniformemente una soluzione anestetica molto diluita nel tessuto adiposo. Successivamente si asporta il grasso servendosi di una cannula molto sottile. Mediante la liposuzione si può rimuovere la maggior parte degli strati adiposi. È comunque importante non aspirare tutte le cellule adipose per garantire un risultato uniforme. Se necessario, si esegue un’incisione sul bordo dell’areola e della cute per rimuovere il tessuto mammario in eccesso. Di regola, non si distruggono il tessuto connettivo, i nervi e i vasi sanguini.

Nel caso in cui si presenti della cute in eccesso, potrebbe essere necessario eseguire allo stesso tempo un trattamento di lifting. In questo caso, si solleverà il capezzolo, si procederà a ridurre la cute in eccesso e a richiudere la ferita con sottili punti di sutura.


Convalescenza/follow-up

Di norma, le pazienti potranno riprendere le loro attività abituali entro pochi giorni. È possibile la formazione di ematomi (lividi) che scompariranno dopo una o due settimane senza rappresentare alcun ostacolo alla vita quotidiana. Dopo l’intervento, potrebbero subentrare sensazioni simili a dolori muscolari per la durata di qualche giorno. Generalmente, le ferite esterne si rimarginano entro quattro settimane; quelle interne potrebbero impiegarci anche sei mesi. Dopo l’intervento, sarà necessario indossare un’apposita guaina compressiva per diverse settimane.

Informazioni più dettagliate sul periodo di convalescenza dopo l’intervento verranno fornite chiaramente nell’ambito di una prima consultazione presso il centro di chirurgia estetica PKLP.


Rischi

I rischi connessi a suddetto intervento presso il centro di chirurgia estetica PKLP sono molto bassi e generalmente non si verificano complicanze. In ogni caso il nostro staff è sempre disponibile a rispondere a tutte le vostre domande riguardo a eventuali reazioni indesiderate che potrebbero verificarsi.

Per maggiori informazioni sui rischi associati a questo intervento, vi invitiamo a prenotare una prima consultazione presso il centro di chirurgia estetica PKLP.


Costi

Ognuno di noi è dotato di caratteristiche uniche e individuali e merita un trattamento personalizzato e su misura. Questa nostra filosofia si riflette anche nella configurazione dei costi.

Contattateci per richiedere ulteriori informazioni sui prezzi del vostro trattamento su misura e sulle eventuali possibilità di finanziamento presso uno dei nostri partner nell’ambito di una consultazione presso il centro di chirurgia estetica PKLP.